Compagnia
Lombardi Tiezzi

Sandro Lombardi

LOMBARDI

TIEZZI

Federico Tiezzi

REPERTORIO

Compagnia Lombardi – Tiezzi s.c.a r.l.

LA COMPAGNIA

Compagnia Lombardi – Tiezzi s.c.a r.l.

CALENDARIO

Compagnia Lombardi – Tiezzi s.c.a r.l.

LOMBARDI

Considerato uno degli artisti più carismatici e poliedrici del panorama teatrale italiano, e da molti il più grande attore della sua generazione, Sandro Lombardi si è diplomato nel 1970 al Liceo Classico Francesco Petrarca di Arezzo, per laurearsi successivamente nel 1977 a Firenze in Storia dell'Arte Medievale e Moderna con una tesi su Jean Fouquet (relatore Roberto Salvini), in seguito pubblicata in volume.
Il suo romanzo di formazione, Gli anni felici. Realtà e memoria nel lavoro dell'attore, edito da Garzanti nel 2004 con introduzione di Dante Isella, racconta la sua progressiva scoperta del teatro, ma anche di musica, pittura, poesia.
Sandro Lombardi è membro di:

  • – Compagnia Lombardi – Tiezzi
  • – Associazione Giovanni Testori
  • – Società Dantesca Italiana

LE ORIGINI

Negli anni del Liceo incontra Federico Tiezzi e inizia, sotto la sua guida, a fare teatro. Di questa prima fase si ricordano spettacoli su testi di Jacopone da Todi, Anna Frank, Allen Ginsberg, Bob Dylan, Federico Garcia Lorca, Pier Paolo Pasolini, Thomas S. Eliot, Bertolt Brecht.
Nel 1971 si trasferisce a Firenze dove frequenta la facoltà di Lettere e Filosofia.
Dal punto di vista della formazione attoriale, Sandro Lombardi frequenta i seguenti maestri:

  • – Peter Schumann (Bread and Puppet Theatre) a Parigi nel 1970
  • – Robert Wilson a Roma nel 1974
  • – Eugenio Barba a Carpignano Salentino nel 1974
  • – Jerzy Grotowski a Venezia nel 1975
  • – Orazio Costa a Firenze nel 1988

Come conclusione del laboratorio diretto da Wilson, Sandro Lombardi prende parte allo spettacolo A mad man, a mad giant, a mad dog, a mad urge, a mad face, di Robert Wilson e Christopher Knowles, regia di Robert Wilson, 1974.
Nel frattempo, la compagnia (Il Carrozzone) fondata da Lombardi assieme a Federico Tiezzi e Loriana Nappini (che assumerà in seguito il nome d'arte di Marion D'Amburgo) realizza a Firenze due spettacoli, Morte di Francesco, 1971, e La donna stanca incontra il sole, 1972. Quest'ultimo viene invitato da Giuseppe Bartolucci alla Prima Rassegna–Incontro Nuove Tendenza, a Salerno nella primavera del 1973. Lo spettacolo, dalla forte matrice figurativa, fa sì che Il Carrozzone venga inserito tra le compagnia più qualificate e rappresentative del nascente "Teatro–Immagine", assieme, tra gli altri, a Mario Ricci, Giancarlo Nanni, Memè Perlini, Giuliano Vasilicò.

L'AFFERMAZIONE

Sempre diretto da Federico Tiezzi, Sandro Lombardi partecipa in questi anni a molti spettacoli. Ricordiamo:

  • Viaggio e morte per acqua oscura, 1974
  • Il giardino dei sentieri che si biforcano, 1976
  • Presagi del vampiro, 1976
  • Vedute di Porto Said, 1978
  • Studi per ambiente, 1978
  • Rapporto confidenziale, 1978
  • Punto di Rottura, 1979
  • Crollo nervoso, 1980

Da Vedute di Porto Said in poi, inizia per Il Carrozzone l'affermazione su scala europea. Tiezzi e Lombardi affrontano qui una ricerca concettuale sul linguaggio, da cui scaturiscono spettacoli–manifesto quali Presagi del vampiro, Vedute di Porto Said e Punto di rottura.
In essi è evidente il contatto con le arti visive, in particolare la "body art", l'arte concettuale e la "minimal art", e i rapporti con artisti quali Dan Flavin, Andy Warhol, Vito Acconci, Alighiero Boetti.
Tra i principali festival internazionali che ospitano i loro lavori, ricordiamo:
  • – Festival du jeune Théâtre – Liegi, 1978
  • – Mickery Theater – Amsterdam, 1978
  • – Theater der Welt – Amburgo, 1979
  • – Sigma – Bordeaux, 1979
  • – Rassegna Internazionale dei Teatri Stabili – Firenze, 1979
  • – Festival du nouveaux théatre – Bruxelles, 1979
  • – BITEF – Belgrado, 1980
  • – Theater Festival – Monaco di Baviera, 1980
  • – Theatertreffen – Vienna, 1981

Nel 1980, a Monaco, la compagnia allestisce allo Stadio Olimpico Ins Null, con la partecipazione di Hanna Schygulla, mentre l'anno successivo Rainer Werner Fassbinder inserisce due spettacoli del Carrozzone (Ebdòmero e Crollo Nervoso) nel suo film Theater in Trance (1981), dove sono presenti le esperienze teatrali di maggior spicco nel momento (Squat Theatre, Ariane Mnouchkine, Pina Bausch). Il film–documentario viene presentato in prima mondiale al Festival dei Popoli di Firenze nel settembre 1981.

IL TEATRO DI POESIA

Nello stesso anno il Comune di Scandicci ha intanto affidato alla compagnia, che nel frattempo ha preso il nome di "Magazzini Criminali", la gestione di uno spazio: l'attuale Teatro Studio, inizialmente Teatro ai Magazzini. Lo spettacolo inaugurale è Sulla strada, 1982; cui fanno seguito tre testi composti e diretti da Federico Tiezzi:

  • Genet a Tangeri, 1984
  • Ritratto dell'attore da giovane, 1985
  • Vita immaginaria di Paolo Uccello, 1985

Con essi Tiezzi inizia a teorizzare e praticare una forma di teatro di poesia, volta a coniugare drammaturgia in versi e scrittura scenica. Teatro di poesia significa soprattutto l'elaborazione di una pratica registica volta a utilizzare nessi sintattici e illuminazioni visionarie che evitino la pratica tradizionale della "messinscena", del "teatro di prosa", per un rapporto piè viscerale con i testi e gli autori presi di volta in volta in considerazione. Tutto questo, naturalmente, necessita di attori in grado di sintonizzarsi sulla lunghezza d'onda della regia. Sandro Lombardi inizia a svolgere una sua ricerca personale sul lavoro dell'attore che lo porta, come già ricordato, a guadagnarsi una stima generalizzata da parte degli operatori e del pubblico.
I principali spettacoli di questa fase sono:
  • Come è, di Samuel Beckett, traduzione e adattamento di Franco Quadri, 1987
  • Artaud. Una tragedia, di Federico Tiezzi, che apre al Teatro dell'Opera di Kassel
    la mostra d'arte contemporanea "documenta 8"
  • Hamletmaschine, di Heiner Müller, 1988
  • Medeamaterial, di Heiner Müller, 1988

I CLASSICI

Dal 1989 Tiezzi dirige a Prato, Teatro Metastasio, tre spettacoli che teatralizzano la Divina Commedia. Affida la rielaborazione drammaturgica ad altrettanti poeti: Edoardo Sanguineti (Commedia dell'Inferno, 1989), Mario Luzi (Il Purgatorio, 1990) e Giovanni Giudici (Il Paradiso, 1991). Sandro Lombardi si fa particolarmente notare come colonna portante dei tre lavori.
Nel 1990 la compagnia (adesso denominata semplicemente I Magazzini) elabora un nuovo allestimento di Hamletmaschine per il Teatro Taganka di Mosca e per il Tokyo Theatre Festival.
I lavori successivi si iscrivono nell'ambito di una moderna riappropriazione dei classici:

  • Primo amore, di Samuel Beckett, regia di Carlo Quartucci, 1989
  • Ella, di Herbert Achternbusch, regia di Mario Rellini, 1989
  • Adelchi, di Alessandro Manzoni, 1992
  • Ebdòmero, di Giorgio de Chirico, drammaturgia di Nico Garrone, 1993
  • Edipus, di Giovanni Testori, 1994. Questo lavoro ottiene uno strepitoso successo
    e consacra Lombardi tra i migliori attori italiani
  • Porcile, di Pier Paolo Pasolini, 1994
  • Felicità turbate, di Mario Luzi, 1995, presentato al Maggio Musicale Fiorentino
    con musiche originali di Giacomo Manzoni
  • Nella giungla delle città, di Bertolt Brecht, 1997
  • L'illusion comique, di Pierre Corneille, regia di Giancarlo Cobelli, 1995
  • Clepatràs, di Giovanni Testori, 1996
  • Due lai,, di Giovanni Testori, 1998
  • L'apparenza inganna, di Thomas Bernhard, 2000
  • La seconda vita di san Francesco, di José Saramago, regia di Marco Baliani,
    2000
  • L'Ambleto, di Giovanni Testori, 2001
  • Antigone di Sofocle, di Bertolt Brecht, 2004
  • Viaggio terrestre e celeste di Simone Martini, 2004

RINASCITA

Tra 2004 e 2005, Sandro Lombardi soffre di un grave esaurimento nervoso che lo tiene lontano dalle scene per una stagione.
Si ripresenta al pubblico al Teatro Bibiena di Mantova per il "Festivaletteratura", con Murale, di Mahmud Darwish, l'8 settembre 2005.
È un attore maturo e pienamente padrone dei propri mezzi espressivi quello che ora si offre all'ammirazione del pubblico, in una serie di spettacoli sempre più affascinanti:

  • Gli Uccelli, di Aristofane, 2005
  • Antigone di Sofocle, di Bertolt Brecht (nuovo allestimento per Berlino), 2004
  • Sogno di un mattino di primavera, 2007
  • Le ceneri di Gramsci, di Pier Paolo Pasolini, uno spettacolo ideato ed eseguito
    da Sandro Lombardi e Virgilio Sieni, 2007
  • I giganti della montagna, di Luigi Pirandello, 2007
  • Erodiàs, di Giovanni Testori, regia di Sandro Lombardi, 2008
  • Passaggio in India di Santha Rama Rau, 2008, tratto dall'omonimo romanzo
    di Forster, di cui Lombardi cura anche traduzione e drammaturgia

È dagli Uccelli in poi, del resto, che Tiezzi affida sistematicamente a Lombardi i lavori di adattamento e drammaturgia dei testi.

COLLABORAZIONI

Numerosissimi gli autori che Lombardi affronta, sempre con successo, nei recital che viene invitato a tenere e nella intensa attivit` radiofonica. Oltre ai già citati:
Giorgio Bassani, Carlo Betocchi, Ginevra Bompiani, Dino Campana, Truman Capote, Giorgio Caproni, Patrizia Cavalli, Louis-Férdinand Céline, Alfredo Chiappori, Giovanni Comisso, Miguel de Cervantes, Thomas Stearns Eliot, Carlo Emilio Gadda, David Grossman, Juan Ramon Jimenez, Franz Kafka, Constantinos Kavafis, Hanif Kureishi, Giacomo Leopardi, Roberto Longhi, Lucrezio, Marisa Madieri, Eugenio Montale, Elsa Morante, Francesco Niccolini, Amos Oz, Elio Pagliarani, Aldo Palazzeschi, Vincenzo Pardini, Goffredo Parise, Giovanni Pascoli, Sandro Penna, Francesco Petrarca, Pindaro, Platone, Ezra Pound, Marcel Proust, Qohélet, Arthur Rimbaud, David Riondino, Davide Rondoni, Umberto Saba, San Giovanni della Croce, San Marco, Giuliano Scabia, Seneca, Fabrizio Sinisi, Delio Tessa, Mario Tobino, Lev Tolstòj, Patrizia Valduga.

ATTIVITÀ IN CAMPO MUSICALE

Molto intensa e continuativa nel tempo, lo ha visto collaborare con – o eseguire opere di: Azio Corghi, 1974; Jon Hassell, 1982; Salvatore Sciarrino, 1993; Giacomo Manzoni, 1995; Giancarlo Cardini, 1985; Amancio Prada, 1997; Francesco Pennisi, 2000; Giorgio Battistelli, 2002; Galina Ustvolskaya, 2003; Giorgio Ghedini, 2003; Hans Werner Henze, 2004; Renato Chiesa, 2004; Luciano Berio, 2006; Luigi Nono, 2006; Stefano Scodanibbio, 2007; Adriano Guarnieri, 2007; Mario Castelnuovo–Tedesco, 2008; Michele dall'Ongaro, 2008; Silvia Colasanti, 2008; Fabio Vacchi, 2011.

In campo musicale ha lavorato inoltre con Henning Christiansen, 1989; Ed Spanjaard, 1993; Irvine Arditti, 1993; Barbara Maurer, 1993; Roberto Fabbriciani, 1993; Giacomo Agazzini, 1995; Umberto Fantini, 1995, Andrea Repetto, 1995; Manuel Zigante, 1995; Michele Lomuto, 1995; Riccardo Muti, 1997; Jeffrey Tate, 2003; Massimo Signorini, 2004; Johannes Debus, 2004; Paolo Terni, 2005; Aleksandar Karlic, 2005; Peter Hirsch, 2006; Federico Ferri, 2006; Daniele Proni, 2006; Cristina Barbuti, 2007; Carlo Fabiani, 2007; Alexander Lonquich, 2007; Pietro Borgonuovo, 2007; Fabio Bagnoli, 2007; Christian Carrara, 2008; Luigi Attademo, 2008; Nicola Campogrande, 2008; Pier Paolo Cascioli, 2008; Gianluca Misiti, 2010; Julian Kovatchev, 2010; Alberto Veronesi, 2011; Julian Tovey, 2011; Yulia Aleksyuk, 2011; Chiara Taigi, 2011; Sabina Macculi, 2011; Giovanna Lanza, 2011; Stefano Pisani, 2011; Danilo Formaggia, 2011; Alessandro Castellucci, 2011; Cristina Mazzavillani Muti, 2011; Lorenzo Fuoco, 2012; Yezkehel Yarushalmi, 2012; Igor Polesitsky, 2012; Francesca Della Monica, 1989–2012.

Tra radio, cinema e teatro, ha lavorato, tra gli altri, con: Giovanni Agosti, Lanfranco Baldi, Alessandro Benvenuti, Laura Betti, Alighiero Boetti, Furio Bordon, Andrea Carabelli, Paolo Castagna, Mara Chiaretti, Giancarlo Cobelli, Federico Condello, Luca Doninelli, Marisa Fabbri, Giovanni Fago, Rainer Werner Fassbinder, Camillo Fornasieri, Giovanni Frangi, Giuseppe Frangi, Sabina Guzzanti, Dante Isella, Giulia Lazzarini, Claudio Longhi, Mario Luzi, Mario Martone, Alessandro Mendini, Verita Monselles, Maurizio Nannucci, Amos Oz, Amancio Prada, Giorgio Pressburgher, Paolo Rosa, Edoardo Sanguineti, Fabrizia Scassellati, Mario Schifano, Hanna Schygulla, Virgilio Sieni, Fabrizio Sinisi.

SPETTACCOLI RECENTI

Come in precedenza, laddove la regia non è specificata, essa è da considerarsi di Federico Tiezzi.

  • Il riformatore del mondo, di Thomas Bernhard, regia di Giovanni Scandella,
    2009
  • L'uomo dal fiore in bocca, di Luigi Pirandello, regia di Roberto Latini, 2010
  • I promessi sposi alla prova, di Giovanni Testori, 2010
  • Lo stesso mare, di Amos Oz e Fabio Vacchi, 2011
  • La morsa, di Luigi Pirandello, regia di Arturo Cirillo, 2011
  • Un amore di Swann, di Marcel Proust, 2012
  • La grande passeggiata, di Fabrizio Sinisi, 2012

PUBBLICAZIONI

  • Jean Fouquet, Firenze, Libreria Editrice Salimbeni, 1983
  • Alighiero e Boetti. Dall'oggi al domani, Brescia, Edizioni L'Obliquo, 1988
  • Gli anni felici. Il lavoro dell'attore tra realtà e memoria, Milano,
    Garzanti, 2004
  • Le mani sull'amore, Milano, Feltrinelli, 2009
  • Queste assolate tenebre. Un'amicizia con Mario Luzi, Mendrisio,
    Metteliana, 2013

DISCOGRAFIA E VIDEOGRAFIA

  • Crollo nervoso, long playing. Magazzini Produzioni / Italian Records,
    Bologna 1980
  • Oceano pacifico, video. Magazzini Criminali Produzioni, Firenze, 1980
  • Theater in Trance, film di Rainer Werner Fassbinder, 1981
  • Ghosts of Christmas Past, long playing. Les disques du Crépuscule,
    Bruxelles 1981
  • Crollo nervoso, video. Magazzini Produzioni, Firenze 1982
  • Notti senza fine, long playing. Magazzini Criminali Music – Riviera Records,
    Roma 1983
  • Architettura sussurrante, long playng a cura di Alessandro Mendini. Ariston,
    Milano 1983
  • Come è, video di Agata Guttadauro, Edilight, Cosenza 1987
  • Artaud, video di Agata Guttadauro, Edilight, Cosenza 1988
  • Hamletmaschine, video di Agata Guttadauro, Edilight, Cosenza 1988
  • Inferno, video di Agata Guttadauro. Edilight, Cosenza 1989
  • Firenze sogna, compact disc a cura di Giampiero Bigazzi, Bruno Casini,
    Ernesto De Pascale. Materiali Sonori, San Giovanni Valdarno 1993
  • Sulla strada, compact disc a cura di Sandro Lombardi e Giampiero Bigazzi.
    Materiali Sonori, San Giovanni Valdarno 1995
  • Cleopatràs, edizione discografica a cura di Giampiero Bigazzi, Materiali Sonori,
    San Giovanni Valdarno 1996
  • Due lai, edizione video a cura di Paolo Rosa e Fabio Cirifino. Studio Azzurro,
    Milano 1999
  • Il teatro di Giovanni Testori negli spettacoli di Sandro Lombardi
    e Federico Tiezzi
    , quattro compact disc + libro a cura di Giovanni Agosti. Eri, Eti,
    Radio 3, Compagnia Lombardi–Tiezzi, Roma, 2001
  • Italia anno zero, di Olga Neuwirth e Roberto Paci Dalò. Testi di Antonio Gramsci,
    Giacomo Leopardi, Pier Paolo Pasolini. Voci di Andrea Clausen, Sandro Lombardi,
    Natalie Cristiani. Vienna, 28 ottobre 2004
  • Destinatario sconosciuto, di Kathrine Kressmann Taylor. Libro + compact disc.
    Con Sandro Lombardi e David Riondino. Musiche originali di Uri Caine.
    Full Color Sound, Roma, 2005
  • L'apparenza inganna, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2006
  • Gli uccelli, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2007
  • Antigone di Sofocle, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2007
  • Sogno di un mattino di primavera, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei,
    2007
  • I giganti della montagna, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2008
  • Erodiàs, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2007
  • Passaggio in India, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2009
  • Il riformatore del mondo, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2009
  • L'uomo dal fiore in bocca, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2010
  • La morsa, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2011
  • Un amore di Swann, video di Nicola Bellucci e Stefano Dei, 2013

Al cinema è tra i protagonisti dei film: Ivo il tardivo regia di Alessandro Benvenuti (1995), Il mnemonista regia di Paolo Rosa (2000), Pontormo regia di Giovanni Fago (2004).

I critici e gli ammiratori lo hanno paragonato a Louis Jouvet, Sergio Tofano, Jean–Louis Barrault, Totò, Mischa Auer, Edoardo De Filippo, Eleonora Duse, Ciccio Ingrassia, Vittorio De Sica, Romolo Valli.

.::TEATRO::.

.::RADIO::.

CONTATTI

Compagnia Lombardi – Tiezzi s.c.a r.l.
Via Domenico Maria Manni, 55
50135 Firenze (FI)
Tel. 055-60.02.18 Fax 055-60.94.50
Cod. Fisc. e P.IVA 03320350485
info@lombarditiezzi.it
On Web snc